Bollette, Nomisma prevede maxi stangata. Fondi in manovra non bastano
1 dicembre 2021
Bollette, Nomisma prevede maxi stangata. Fondi in manovra non bastano
Al 1° gennaio 2022 le bollette del gas aumenteranno del 50%, mentre quelle dell'elettricità saliranno di almeno del 17%, a meno di interventi del governo. È la previsione di Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia. "Le tariffe del gas sono decise ogni trimestre dall'ARERA, sulla base dei prezzi internazionali - ha detto Tabarelli all'ANSA - Ma questi, dopo essere rimasti tranquilli per dieci anni, alla metà del 2021 sono impazziti, e oramai sono fuori controllo. Nel trimestre ottobre-dicembre 21, la tariffa ARERA è 0,95 euro al metro cubo. Ma dato l'andamento dei mercati internazionali, senza un intervento dello stato per calmierare, nel trimestre gennaio-marzo 22 si arriverà a 1,40 euro". Discorso analogo per la bolletta elettrica. "A fissare la tariffa è il GME, gestore dei mercati energetici, sulla base dei prezzi internazionali - spiega Tabarelli - Al primo ottobre abbiamo avuto un aumento incredibile, del 30%, quando di solito gli aumenti erano sull'1%. Oggi sui mercati spot l'elettricità si paga da 250 euro al megawattora a quasi 300 (in passato ci sembrava tanto quando costava 40-50 euro). Senza un intervento dello stato, al primo gennaio l'aumento della bolletta elettrica sarebbe dal 17 al 25%". In questa situazione, secondo il presidente di Nomisma Energia "i due o tre miliardi che saranno stanziati in manovra per calmierare le bollette sono poca cosa". Le cause dell'aumento dei prezzi del gas sono diverse: "La prima è che gli stoccaggi sono bassi, perché la Russia consegna meno gas all'Europa. Un po' perché vuole spingere sul gasdotto North Stream (che aprirà a marzo), un po' perché ha problemi di trasporto, dato che la sua rete è molto vecchia. Poi c'è stata la ripresa produttiva dopo la pandemia; la Cina ha aumentato la domanda di gas per uscire dal carbone; le compagnie energetiche investono di più sulle rinnovabili e meno sulle fossili, ma la domanda di gas non cala; l'eolico e l'idroelettrico in alcuni paesi hanno ridotto la produzione per motivi di meteo". Infine, secondo l'esperto "i mercati sono in mano alla speculazione, e i politici non sanno che pesci pigliare". Tabarelli ricorda che "chi ha fatto contratti di acquisto a lungo termine, oggi paga il gas 35 centesimi a metro cubo". (Foto: © Richard Villalon | 123RF)
[Torna alla Home]
Archivio notizie
Mondo TV, uno dei più grandi produttori europei e distributori di contenuti di animazione, ha raggiunto un’intesa con Turkuvaz Görsel Isitsel ve Iletisim A.S. del gruppo Turkuvaz Media per la licenza anche della seconda serie MeteoHeroes, prodotta... [leggi tutto]
 
Nel 2021 le temperature dell'Oceano hanno segnato un nuovo record, raggiungendo i valori più caldi mai misurati per il sesto anno consecutivo. Ancor più allarmante è la situazione del Mediterraneo che si conferma il bacino che si scalda più... [leggi tutto]
 
Crisi climatica, aumento delle divisioni sociali, impennata dei rischi informatici e una ripresa globale che si preannuncia "volatile e irregolare" nei prossimi tre anni: sono i rischi globali principali secondo il Global Risk Report 2022 del World... [leggi tutto]
 
L'Europa ha avuto il suo dicembre più freddo dal 2012, anche se diversi paesi hanno sperimentato un caldo record alla fine del mese. È quanto è emerso dal bollettino mensile Copernicus della Commissione europea. L'estensione del ghiaccio marino... [leggi tutto]
 
"La discussione che si va sviluppando attorno al tema della transizione ecologica ha dei caratteri ideologici che emergono con sempre maggiore forza. Si tratta di elementi che vanno nella direzione diametralmente opposta a ciò che si cerca di far... [leggi tutto]
 
Proseguono anche durante le festività di fine anno le attività scientifiche del PNRA, il Programma nazionale di ricerche in Antartide, finanziato dal Ministero Università e Ricerca (MUR) e gestito da ENEA per la parte logistica e dal CNR per quella... [leggi tutto]
News
19 gennaio 2022
Mondo TV, uno dei più grandi produttori europei e distributori di contenuti di animazione, ha raggiunto un’intesa con Turkuvaz Görsel Isitsel ve Iletisim A.S. del gruppo Turkuvaz Media per la licenza anche della seconda serie... [leggi tutto]
  Osservazioni in tempo reale
cielo molto nuvoloso
cielo sereno
cielo coperto
cielo velato
cielo sereno
-3°
cielo sereno
cielo parzialmente nuvoloso
cielo velato
pioggia
cielo sereno
cielo prevalentemente sereno
10°
cielo prevalentemente sereno
cielo velato
cielo parzialmente nuvoloso
cielo velato
-4°
cielo prevalentemente sereno
12°
pioggia
cielo coperto
cielo sereno
11°
cielo molto nuvoloso
cielo parzialmente nuvoloso
10°
cielo sereno
cielo sereno
cielo parzialmente nuvoloso
cielo molto nuvoloso
pioggia
Segui XMeteo su Twitter
Segui XMeteo su Twitter
questa pagina: